Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 14 novembre 2011

Ritorno in pista

Ciao a tutti coloro che seguono questo forum.
Parto innanzitutto scusandomi per la mia lunghissima assenza, come mi sto scusando in centinaia di altri posti/siti/forum e con altre centinaia di persone ^^””. Di solito non tedio la gente con le motivazioni, ma dato che voi siete qui e state leggendo l’unico posto in cui mi sento in dovere di rompervi le scatole coi fattacci mei xP, vi spiegherò per bene.
Questo per me è stato un periodo molto, molto difficile. Ho pianto molto, mi sono allontanata dalle amiche, ho litigato con la persona a me più cara e vicina e ho rischiato di perderla, più volte, a causa del mio modo orrendo di comportarmi e del mio silenzio. A volte è più facile stare zitti e far finta di niente, ma si sprofonda solo più giù…
Innanzitutto, l’università, che è già (purtroppo) male amministrata di suo a livello burocratico, con le varie riforme, tagli, c**** e mazzi, mi ha fatto slittare la tesi del triennio di 6 mesi, se non addirittura di un anno; questo ha, ovviamente, influito anche sulla mia vita privata, facendo slittare a data da destinarsi progetti molto importanti per il futuro. Ad aggravare questo posticipare c’è stato anche il fatto che non ho potuto lavorare per 9 mesi, e onestamente i soldi non faranno la felicità, ma con in tasca un minimo gruzzoletto si vive decisamente meglio!
Questi stop sono stati affiancati anche dai vari problemi in cui è incorsa la neonata fanzine asaksa (a proposito ringrazio coloro che sono venuti a Lucca a trovarci ^^).
Il gruppo non era così affiatato come credevamo. Ci siamo lanciati in questo progetto forse troppo impreparati, ed è finita a litigi.
Innanzitutto il problema dei soldi (parte della vita umana che sto odiando con tutte le mie forze e che penso eliminerò dalla mia esistenza andando a vivere coi monaci Shaolin in Tibet =_=**!) che qualcuno non poteva affrontare, che qualcuno si è trovato a non poter di colpo affrontare per eventi esterni, che qualcuno non aveva da un giorno all’altro, un  problema che si è quindi riversato sugli altri membri del gruppo, in una reazione a domino sempre più rovinosa.
Poi la mancanza di partecipazione alle riunioni, la paura (a mio avviso INSPIEGABILE, dato che siamo tutti adulti e vaccinati) di confrontarsi con gli altri membri del gruppo, il non rispettare le scadenze, il non partecipare attivamente ai problemi e presentarsi tardi, litigando, i problemi coi grafici incompetenti (salvo l’ultima, ovviamente – thanks Babius – che ci ha letteralmente tentando di salvare il sederott8) e le tipografie costosissime e altrettanto incapaci (chiunque dovesse stampare in zona Veneto, gli chiedo come gesto di amicizia di dirmi dove stampa, perché so bene chi SCONSIGLIARE come la peste!!!).
Non mi soffermerò oltre, vi basti sapere che la colpa è di tutti quanti, nessuno escluso. L’unica cosa per cui io mi sento ferita, e questo nessuno, NESSUNO può dirmi che non devo farlo, è che quando siamo arrivati alla fine tutti sembravano ansiosi solo di eliminare quello che c’era stato, incuranti del lavoro svolto e della fatica messa da me (un po’ di gloria ogni tanto, ecchè!!) negli ultimi 2 mesi per cercare di ristampare con una grafica migliore.
Anche Lucca è stata molto pesante, ho passato il mio tempo allo stand di Manga Eden (grazie ancora Wish dell’ospitalità ) osservando il mio gruppo che ciondolava per il Comics demoralizzato e svogliato, sforzandomi di rimanere positiva e tranquilla quando avrei voluto strillare come un’aquila.
Il futuro di Asaksa è incerto. Per il momento continueremo la pubblicazione dei numeri 2 e 3 io, Jojo e Neko Production (forse spalleggiati da altri amici provenienti dal MangaCampus che si sono offerti di aiutarci), mentre Momo, HeyBaby! e Oni pubblicheranno sul nostro sito, sotto la supervisione di Jojo. Non so se ci saranno altri cambiamenti, al momento, ve l’ho detto, tutto è incerto, e onestamente non voglio più parlarne perché mi sto disintossicando la mente e il cuore, e pensarci troppo mi fa male.
In queste ultime settimane ho però avuto una resurrection in pieno stile shonen jump. L’eroe mezzo morto e sanguinante si è rialzato animato dalle voci dei suoi amici, e come lui io (spinta a calci nel culo dall’unica persona che riesce a farlo senza farsi divorare la faccia a pedate xP) e ho ricominciato tutto, pronta, ruspante e se possibile un pochettino + cinica e stronza, quel che basta per ringhiare quando c’è bisogno.
L’università  è lì. Quella non posso tirarla giù, né posso prendere il rettore per la colotta e appenderlo dalla finestra se non la smette di far fare cavolate alla segreteria, però posso mangiarmi la segretaria quando si ostina a ripetere che le mail dei prof “non sono per gli studenti!” (no, per te z****** - perdonate il linguaggio ^^” – così li avverti se di si è rotta l’unghia del mignolino!!!).  mi impegnerò al massimo con sta tesi benedetta, quindi fate gli scongiuri per me ^w^!!
Asaksa è in attesa, e mentre aspetta io mi sono ributtata sulle altre storie che avevo in cantiere. Vorrei riuscire a fare in modo che tutte e 3 abbiano un plot generale definitivo e preparare i name dei primi 3 capitoli per ognuna, in modo poi da discuterne con Aka e Wish.
Ora per chi non lo sapesse, il concorso Bandiera Manga ( per chi non la conosce: concorso per giovani mangaka italiani indetto da Wish, prima autrice italiana diplomatasi in Giappone e fondatrice del Manga Campus ^^) è stato esteso dal periodo Giugno/settembre a tutto l’anno, e sulla fanzine che nascerà (in cui pubblicheranno Wish, Aka e altri ^^) verranno pubblicati i vincitori; episodi pilota o one shot sarà lo stesso.
Se non partisse il progetto di una nuova fanzine (vera stavolta, con serie episodiche) tenterò col concorso… Non voglio arrendermi, io VOGLIO diventare una mangaka professionista e lo diventerò, a costo di guadagnare soldi per l’auto-pubblicazione vendendo semi di girasole ai criceti +___+!! (<- FIRE OF PAA~SSION!).
In questo momento sono alle prese con la prima delle mie storie che vorrei pubblicare (il titolo provvisoriamente è in giapponese, ma devo cambiarlo), ma il mio ragazzo (barra) migliore amico (barra) assistente (barra) 1° lettore beta (barra) sceneggiatore è una bestia di pignoleria! Mi ha fatto riscrivere la trama generale 4 volte ç__ç (al suono dei miei “ma perché devo cambiarlo?!?! Chi mai si chiederà questa cosa?!?!” e i suoi “io me lo domanderei”) e ho un po’ di terrore all’idea del name di 3 capitoli T____T… penso che potrebbe andarmi peggio solo se a farmi da editor fosse Aka e Aka vivesse sotto il mio stesso tetto ^^”””!! (scherzo sensei xP!).
Non ho immagini da postare, come vi ho detto questo periodo è stato molto complicato, e matita e fogli hanno giaciuto inerti sullo scrivania a lungo. Appena avrò qualcosa lo posterò, non preoccupatevi, ora sn in piena attività ;)!!
Per oggi chiudo, a risentirci a molto presto, un abbraccio a tutti!! (e un abbraccio speciale a Wish e a sua mamma, con tutto il mio cuore).
OTSUKARESAMADESU~!! ^W^!